first_image

La Storia

POMARO MONFERRATO – Brevi cenni storici

Pomaro sorge su di un piccolo colle che costituisce l’ultimo baluardo delle colline del Monferrato, lambito dal torrente Grana, al margine della vasta e scoperta pianura della Lomellina.
Non si sa precisamente quando sia sorto il paese ma è certo che verso il mille già esisteva.
Dal XII secolo la storia di Pomaro si identifica con quella del suo castello.

Immagine

Posto di frontiera tra il Marchesato del Monferrato ed il Ducato di Milano, Pomaro, infatti, per quasi due secoli il XIV e il XV, oscilla con moto pendolare dall’uno all’altro dei due domini, tolto e ripreso in alterne vicende di conquiste e di riconquiste.

Nel secolo XVII poi, secolo di quella guerra privata che il Monferrato deve pesantemente sopportare e che appunto prende il nome di Guerra di Successione di Monferrato, è ancora contro questo castello che si scatena l’ultima ira delle truppe spagnole sconfitte dai francesi nella piana di Casale Monferrato. Gli Spagnoli in rotta ed in fuga verso la sponda lombarda del Po “danno il guasto al castello di Pomaro”. Un eufemismo tecnico di quel tempo per alludere a una totale distruzione, tanto è vero che nella seconda metà dello stesso secolo XVII si dovrà dare inizio alla ricostruzione dell’edificio nelle forme quali sostanzialmente ancor oggi si presentano. Tuttavia numerose tracce sopravvivono a confermare una preesistente indubbia rilevanza di strutture direttamente ricollegabili all’importanza del luogo dal punto di vista strategico.

Gli ultimi rimaneggiamenti risalgono al 1929, quando la marchesa Paola Dalla Valle affida un restauro alle mani dell’ingegnere Vittorio Tornielli.

Dopo i Dalla Valle il Castello passò ai Conti Calvi di Bergolo che vi dimorarono fino agli anni settanta, è anche stato residenza estiva della Principessa Iolanda di Savoia, ora ulteriormente passato di mano risulta di proprietà privata.

In pieno concentrico è stato recentemente restaurato il muro difensivo a sud del castello. Questo pregevole manufatto del XII – XIII secolo incorpora l’unica superstite, a pianta circolare, delle sette originarie torri.

Altro notevole edificio è l’antica caserma del corpo di guardia, coeva del muraglione citato, oggi proprietà del Comune di Pomaro Monferrato.

La chiesa parrocchiale di Santa Sabina ha anch’essa origini antichissime, sorta su impianto di tempio pagano, presenta struttura classica di stile gotico antico, a tre navate a volta, all’interno dipinti del Maggi.

La facciata, come si presenta oggi, in stile gotico, venne costruita nei primi anni del 1900. Inoltre all’interno è custodito un frammento della Santa Spina, proveniente dalla corona di spine posta in capo a Gesù tuttora conservata nella basilica di Notre Dame a Parigi.
Calendario eventi
<< Marzo 2019 >>
L M M G V S D
25 26 27 28 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31